Cuccia poggiapiedi

cucciaChi non ha un gatto non può capire la meraviglia di tonare a casa e trovarlo lì, dietro la porta, per accoglierci facendo le fusa.

I gatti forse sono più indipendenti ma non è affatto vero che non sono affettuosi e non hanno bisogno della nostra compagnia. Se così non fosse non starebbero sempre lì a gironzolarci intorno chiedendo attenzioni.

Il mondo in effetti si divide tra amanti dei cani e amanti dei gatti e forse i gatti piacciono di più a persone un pò più solitarie, ma non si può fare una statistica certa. Fatto sta che avere un gatto è un pò come avere un figlio, l’impegno è quasi lo stesso, soprattutto quando lo adottiamo da piccolissimo e dobbiamo allattarlo.

Ci si passa anche nottate intere a capire perchè piange, dove preferisce dormire e spesso ci troviamo a doverci giocare negli orari più improponibili solo per farlo felice.

È pur vero che a volte sono un pò appiccicosi, soprattutto quando guardiamo la televisione e loro vogliono le coccole. Non ci fanno vedere nulla!

Ma con un piccolo sistema potremmo rendere la serata rilassante per entrambi. La cuccia poggiapiedi è un comodissimo poggiapiedi da posizionare avanti al divano per distendersi, ma funge anche da morbida cuccia per i nostri amici pelosi.

Insomma noi potremo vedere finalmente la tv comodamente sdraiati e il nostro gatto potrà schiacciare un pisolino a pochi centimetri da noi.

Topolino radiocomandato

C’è chi ama i cani e chi invece stravede per i gatti. Spesso scegliamo la compagnia dell’animale che più va incontro alla nostra personalità.
Avere un amico a quattro zampe in casa è sempre una gioia. Anche quando siamo tristi e arrabbiati e non vogliamo vedere nessuno, l’unico al quale non possiamo voltare le spalle è il nostro cucciolo peloso.
È proprio vero infatti che la pet therapy fa ottenere risultati incredibili nella cura di diverse patologie. Un animale in casa mette allegria, buon umore, gioia di vivere. Anche nei momenti più bui i nostri animaletti domestici sono sempre ben accetti.
Quando abbiamo un gatto ci ritroviamo ogni camera del nostro appartamento piena di giochini. Topolini, palline di qualunque materiale, gomitoli e oggetti rubati dai nostri armadi e dalle borse si trovano sparpagliati sotto i letti, sotto i mobili, dentro ogni più piccola fessura della casa. Insomma i mici giocano davvero con tutto quello che hanno a portata di zampa. Amano soprattutto oggetti che si muovono e che fanno rumore.
Col topino radiocomandato possiamo far divertire il nostro gatto facendolo correre per tutta casa dietro ad un topo di peluche colorato dotato di rotelle.
I mici in effetti hanno bisogno di qualcuno che dedichi loro attenzioni e li faccia giocare. Come gli esseri umani anche gli amici a quattro zampe necessitano di affetto e compagnia.

I nostri amici a quattro zampe mai senza pappa

Chi ama gli animali e ne possiede sa quanto sia complicato andare in vacanza e lasciarli soli a casa.

Non solo soffrono di solitudine, ma non sono nemmeno autosufficienti. Hanno bisogno di qualcuno che badi loro e porti cibo e acqua.

Spesso chi ha un cane può portarlo con sé fuori città, visto che è meno complicato da trasportare e gli alberghi lo accettano più facilmente. Gli amanti dei gatti invece hanno qualche problema in più, anche se si tratta solo di un breve weekend fuori casa.

I nostri amici a quattro zampe a volte hanno bisogno delle giuste razioni di pappa, altrimenti rischiano di mangiare troppo o troppo poco. Altro problema è l’acqua, che non deve assolutamente mai mancare. Grazie al distributore automatico di cibo e acqua i nostri amici pelosi possono stare al sicuro almeno per qualche giorno.

Programmando il macchinario si può dividere il cibo in diverse porzioni, che al momento giusto vanno a riempire la ciotola del nostro gatto o cane. Con questo sistema possiamo evitare di coinvolgere altre persone nell’arduo compito di accudire i nostri animali e partire tranquillamente staccando un po’ dalla noiosa routine quotidiana.

Mai più gatti chiusi fuori

I gatti, quei bellissimi animaletti pelosi che ci occupano casa e prendono possesso del letto, del divano, della libreria…chi non li ama!

I gatti sono animali domestici, ma spesso hanno bisogno anche loro di un pò di libertà.

Chi ha un terrazzino o un giardino li lascia uscire tranquillamente all’aria aperta per poi riaccoglierli in casa quando si fa sera.

Ma come fa un micio a rientrare nel proprio appartamento? Il padrone deve sempre stare sull’attenti e al minimo segnale aprirgli la porta.

Spesso però, soprattutto se si tratta di abitazioni spaziose, i proprietari del gattino non lo sentono arrivare e per quanto il micetto possa miagolare e graffiare la porta, nessuno gli apre.

Un pratico sistema per risolvere il probleme è il campanello della porta per gatti, che funziona quasi come i comuni campanelli usati dagli uomini.

La campanella viene posizionata in una delle stanze della casa, possibilmente quella in cui in genere c’è sempre qualcuno presente.

Il sensore ad infrarossi, invece, deve essere messo fuori alla porta d’entrata. Perchè si attivi, il gatto deve passargli accanto.

A quel punto la campanella inizierà a suonare a ad illuminarsi, facendoci capire che il micio è fuori casa e ha fame, freddo e tanto bisogno di coccole.